Obiettivo

Vogliamo realizzare un video (di 30 minuti circa) per documentare le attività che fanno capo al Patronato San Vincenzo di Sorisole, fondato e diretto da don Fausto Resmini. Una comunità che ospita minori con problemi penali e assiste ogni tipo di emarginazione, distribuendo cibo, vestiti, alloggiando temporaneamente senzatetto, seguendo pratiche legali e mediche di persone povere e malate. In particolare il nostro interesse si focalizzerà sul Servizio Esodo. Seguiremo i molteplici percorsi del camper che la comunità possiede, fino ai luoghi di destinazione delle attività come SERT, stazione, ospedale, carcere, mense, questura. Il consenso delle persone riprese o ascoltate verrà sempre garantito. Il personale della comunità informerà circa la presenza degli operatori e li presenterà come professionisti che stanno attuando il progetto di documentare ciò che avviene, per averne memoria storica.

Introduzione generale

In Necessità Virtù II - Forme d’arte agli estremi è una rassegna culturale giunta alla II edizione, che ospita un ampio spettro di espressioni artistiche: la danza, il teatro, la letteratura, il cinema, la musica e la fotografia. Attraverso le diverse forme d’arte si vuole esplorare la condizione di necessità umana, dando voce e corpo a differenti tipi di fragilità. Il tema della disabilità verrà sviscerato dalla danza, il tema della malattia verrà indagato attraverso la letteratura, mentre il tema della povertà sarà raccontato dal cinema, attraverso la realizzazione di un documentario di narrazione che avrà come oggetto gli spostamenti e le attività del camper di Progetto Esodo a Bergamo.

Come lavoriamo

Il documentario verrà realizzato lavorando in presa diretta, senza alcun filtro né recitazione, raccogliendo frammenti di vita quotidiana. La direzione artistica e' affidata Giuseppe Goisis di Compagnia Brincadera. Le riprese saranno effettuate da Andrea Zambelli. Entrambi sono artisti di valore del panorama bergamasco.

Chi siamo

Siamo l'Associazione Sguazzi Onlus. Perseguiamo finalita' di solidarieta' sociale, di condivisione e confronto culturale attraverso attivita' di ricerca e miglioramento del benessere dell'individuo e della collettività. Sosteniamo con forza il progetto In Necessita' Virtu' che riflette il carattere e gli scopi associativi.

Perchè serve

Progetto Esodo è un servizio di educativa di strada per persone, italiane e straniere, che si trovano in una condizione di emarginazione e nella maggior parte dei casi senza fissa dimora. La peculiarità del servizio è la “bassa soglia”, ovvero la rinuncia a porre soglie di ingresso a chi ne usufruisce: l’offerta di risorse precede la domanda di aiuto, la disponibilità e l’accoglienza precedono ogni discorso. È innanzitutto un andare incontro, là dove il bisogno si rende visibile e si esprime. Proprio per l’importanza del servizio offerto e per le modalità con cui si attua, ci sembra importante renderne testimonianza – una vera e propria memoria storica – attraverso il documentario che intendiamo realizzare. Inoltre il linguaggio cinematografico è una delle forme d’arte che In Necessità Virtù vuole utilizzare per esplorare il tema della marginalità e della povertà. La scelta di focalizzarci su un servizio della nostra città, così radicato sul territorio e nel tessuto sociale, ci è sembrato il valore aggiunto alla nostra idea.

  • Associazione Sguazzi Onlus | 8 anni, 11 mesi

    Obiettivo raggiunto!

    Cari Amici, comunichiamo il raggiungimento del completo finanziamento di Progetto Esodo. Nei prossimi giorni tutti i sostenitori del progetto riceveranno una mail con i dettagli relativi al ritiro del loro riconoscimento.

  • Associazione Sguazzi Onlus | 9 anni, 1 mese

    Con la card di sostenitore di In Necessità Virtù: Ascanio Celestini "LA PECORA NERA - ELOGIO FUNEBRE DI UN MANICOMIO ELETTRICO", Sabato, 30 Novembre, 2013 - 21:00, Bergamo, Teatro Sociale

    La pecora nera di Ascanio Celestini va in scena nel 2005, con il titolo "La pecora nera - Elogio funebre di un manicomio elettrico" per poi divenire, nel 2010, anche un film, scritto, diretto e interpretato da Ascanio, con Giorgio Tirabassi e Maya Sansa. Il lavoro ha origini all’inizio del secolo. Tra Ascanio Celestini, attento alla relazione fra gli individui e le istituzioni cardine del nostro paese, e il Teatro Stabile dell'Umbria, interessato alla memoria dell'Istituzione manicomiale, nasce l'accordo per produrre il nuovo racconto teatrale. L'artista incontra testimoni della vita manicomiale prima e dopo la Riforma Basaglia, visita ex manicomi, raccoglie esperienze dagli infermieri e dai medici facendosi affiancare da un gruppo d'attori. Tutte queste testimonianze vengono documentate sia in audio che in video. La pecora nera ci porta negli anni sessanta, all'interno di un istituto dove il protagonista della storia, Nicola (pecora nera è il suo soprannome, dai tempi della scuola), ricorda e sogna l'infanzia, l'amore per la bellissima Marinella, la nonna che raccoglie uova fresche, il capodanno. Nicola è un ragazzino disagiato che trova il modo di salvarsi dalla vita di manicomio attraverso il settimanale appuntamento con il mondo colorato del supermercato. Ascanio Celestini è attore, regista, autore e narratore della seconda generazione del teatro di narrazione. Da sempre si dedica all'oralità e alla memoria privata e collettiva, contraddistinguendosi per uno spiccato accento ironico che garantisce uno stile unico, confermato nel 2002 dal premio Ubu speciale, che recita "per la capacità di cantare attraverso la cronaca la storia di oggi come mito e viceversa”. L'ingresso per lo spettacolo è a pagamento Posto unico 15€ Per i possessori di Card In Necessità Virtù 10€ https://www.kendoo.it/fondi/buy_money_piece/365/ Lo spettacolo è ospitato all'interno del cartellone di Casa delle Arti 2013/2014 organizzato da Comune di Bergamo, Bergamo Capitale della Cultura 2019 e Casa delle Arti. WWW.ASCANIOCELESTINI.IT/

  • Associazione Sguazzi Onlus | 9 anni, 1 mese

    Con una donazione di 10 euro ricevi la card per il festival In Necessità Virtù! Potrete ascoltare: ØRA - L'ORCHESTRINA JAZZ

    Gli ø r a si esibiscono, con brevi interventi, durante tre serate di INV Festival. Le singole proposte confluiranno nel concerto finale di domenica 8 dicembre, in occasione della serata conclusiva di INV Festival. La scaletta è composta da brani perlopiù originali, affiancati dalla rilettura di standard della tradizione jazzistica e musiche popolari norvegesi. La formazione si presenta eclettica e inusuale: composta da tromba, corno, chitarra elettrica e contrabbasso, propone suoni puri che si fondono con l’elettronica. Una musica ad alto tasso di rarefazione, sospesa tra improvvisazione e strutture compositive, porterà lo spettatore ad ascoltare un suono che attraversa la musica da camera, il jazz modale e la musica popolare, per arrivare al free in una costante interazione tra le voci. Il gruppo, composto dal norvegese Oyvind Svendsen (tromba e al corno), da Alberto Zanini (chitarra) e da Roberto Frassini Moneta (contrabbasso), è nato nella primavera del 2013 per la volontà dei tre musicisti di far confluire in un progetto nuovo le affinità musicali dimostrate in precedenti collaborazioni. Il gruppo jazz ø r a accompagnerà il festival nelle seguenti serate Venerdì 29 Novembre - Seriate Teatro Aurora ore 20:00 Martedì 3 Dicembre - Ponteranica Teatro Comunale ore 21:00 Venerdì 6 Dicembre - Albino Convento della Ripa ore 21:00 Domenica 8 Dicembre - Bergamo Spazio Polaresco ore 21:30

  • Associazione Sguazzi Onlus | 9 anni, 1 mese

    Cosa è la Card da 10 euro di In necessità Virtù per il progetto Esodo?

    COSA E' LA CARD 1 - E' una modalità di raccolta fondi messa in atto dall'Associazione Sguazzi che crede in questo progetto. Una ONLUS può fare due raccolte fondi pubbliche all’anno che devono essere rendicontate in modo specifico e accompagnate da un documento di trasparenza. 2 - La card connota lo status di “donatore” per il festival. Come forma di gratitudine, il donatore riceve la maglietta ufficiale, il libretto esplicativo di tutti gli avvenimenti del festival, una riduzione da 15 a 10 euro sul costo del biglietto per lo spettacolo di Ascanio Celestini "La pecora nera - Elogio funebre di un manicomio elettrico" previsto per il giorno Sabato 30 Novembre al Teatro Sociale. Ogni Card è abbinata ad un solo biglietto. 4 - La card non è solo una forma di raccolta fondi, ma uno strumento per coinvolgere la società civile a sostenere la cultura che narra di virtú espresse nelle situazioni di necessità. È un modus vivendi. È il collante invisibile del palinsesto. COSA NON E' LA CARD 1 - Un biglietto d'ingresso. Nessuno è obbligato a munirsi della Card. Nei giorni di festival ci sarà un banchetto d’ingresso in cui si invitiamo tutte le persone a dotarsi di card con una donazione minima di 10 euro come forma di sostegno. L'ingresso è libero e l'accesso agli spettacoli è gratuito. Non esiste ticket formale per l'accesso agli spettacoli se non a quello di Ascanio Celestini 2 - Non è una garanzia di prenotazione. Durante il Festival non sono previste prenotazioni per i posti a sedere ad esclusione dello spettacolo di Ascanio Celestini (come sopra) 3 - Non e’ flyer da distribuire per pubblicita’.

  • Associazione Sguazzi Onlus | 9 anni, 1 mese

    PRIMA VISIONE

    PROGETTO ESODO - PROIEZIONE VIDEO Sabato, 7 Dicembre, 2013 - 21:30 Bergamo - Auditorium Piazza della Libertà Progetto Esodo è un servizio di educativa di strada per persone, italiane e straniere, che si trovano in una condizione di emarginazione e nella maggior parte dei casi senza fissa dimora. La peculiarità del servizio è la “bassa soglia”, ovvero la rinuncia a porre soglie di ingresso a chi ne usufruisce: l’offerta di risorse precede la domanda di aiuto, la disponibilità e l’accoglienza precedono ogni discorso. È innanzitutto un andare incontro, là dove il bisogno si rende visibile e si esprime. Proprio per l’importanza del servizio offerto e per le modalità con cui si attua, diventa importante renderne testimonianza – una vera e propria memoria storica – attraverso il documentario realizzato. Il linguaggio cinematografico è una delle forme d’arte che In Necessità Virtù utilizza per esplorare il tema della marginalità e della povertà.

  • Associazione Sguazzi Onlus | 9 anni, 1 mese

    L'Eco di Bergamo ha parlato del nostro progetto

    L'Eco di Bergamo, ha intervistato Don Resmini per il nostro progetto: «Mi ha fatto molto piacere non tanto per la pubblicità, ma per tenere sveglio un problema che, per come si presenta, è sempre un po’ forte - commenta don Fausto Resmini -. I poveri che in stazione vivono della nostra presenza hanno bisogno di non essere dimenticati, ma che anzi, ci sia sempre un filo sottile che li tiene agganciati alla città. Il documentario rimette al centro della riflessione i poveri». Aiutare è facile: con una donazione di 10 euro ricevi la tessera di sostenitore per gustarti il Festival 100% bergamasco "In Necessità Virtù". Il festival ospiterà spettacoli e interventi di danza, letteratura, cinema, musica, teatro e fotografia, affrontando in particolare i temi della disabilità, della povertà e della malattia. Con 15euro l'esclusiva maglietta!

  • Associazione Sguazzi Onlus | 9 anni, 2 mesi

    CV Goisis Giuseppe

    Giuseppe Goisis e' anche il direttore artistico del Festival In Necessità Virtú. Ha fortemente voluto questo documentario nel palinsesto. Giuseppe, nato a Bergamo il 5/2/67. Laureato in filosofia presso la Statale di Milano. Direttore artistico di Compagnia Brincadera dalla sua fondazione (2001). Per essa ha curato la regia di: - In cima e Carrus navalis (spettacoli per spazi aperti) - Gang Aft Agley - Una cosa bella per Nic-k - Solo in un grottesco - De rerum natura, - Teatralconcerto - Heimat (in collaborazione con il Teatro dei Venti di Modena) - Tokyo’suchi (da un’idea del gruppo Badanai) - Sacchetti - Le performance teatrali Alfa première (per il progetto di cooperazione internazionale "Una biblioteca per l’ospedale di Man", Costa d’Avorio, dell’associazione Sguazzi); Donna e Guerre – corpi feriti e diritti violati (per una campagna di Medici Senza Frontiere); e La Ruota – immagini d’emigrazione e di cartone - Per la supervisione del Teatro Tascabile di Bergamo ha curato la regia di alcune scene del Corteo Manzoniano, svoltosi a Lecco nell’ambito delle Celebrazioni Manzoniane (edizioni 2004 e 2005) e partecipato in qualità di consulente artistico ad alcune tournée del gruppo (Cina, Danimarca, Norvegia) - Ha curato la drammaturgia di Play Riccardo Play (da Riccardo III di Shakespeare, 2008), messinscena prodotta da Delle Ali Teatro per attore solo (Lello Cassinotti) - È stato responsabile nazionale per la sezione Teatro di Progetto Italia, nelle stagioni 2006 e 2007, iniziativa indetta da Telecom Italia all’interno delle scuole italiane - Ha occupato il ruolo di assistente alla regia nel lavoro Guerra (2000), spettacolo di 8 compagnie bergamasche per la regia di Gigi Gherzi - Ha scritto articoli e saggi per Teatro e Storia (2006 e 2007) e Open Page (2007) Ha pubblicato: - la raccolta di racconti Un posto vale l’altro, PeQuod (2004), - Il romanzo Senza replica - Baldini Castoldi Dalai (2005) - Il romanzo Il contrabbasso e la rosa - Greco & Greco (2011) - Oltre a racconti in antologie e riviste (La nuova prosa, Dizionario affettivo della lingua italiana, Da un mondo all’altro, Maltese narrazioni) - Ha pubblicato il CD musicale Brincadeiras di amore (2011) scrivendone testi e musiche. - Ha diretto cortometraggi prodotti in collaborazione con il Lab 80 di Bergamo: Ne me quitte pas, Molti anni dopo, Metamorfosi, Cars, Inversioni (dal 2001 al 2012).

  • Associazione Sguazzi Onlus | 9 anni, 2 mesi

    BioFilmografia Andrea Zambelli

    Il documentario e' prodotto da 2 artisti bergamaschi di valori. Andrea Zambelli il film-maker e Giuseppe Goisis, il regista. Biografia Andrea Andrea Zambelli è nato a Bergamo nel 1975. Si laurea nel 2001 al DAMS bologna con una tesi sui modelli di produzione a basso costo nel cinema indipendente. Nel 1999 consegue il diploma di operatore digitale alla Palazzina di Imola, nell'ambito di un corso FSE. Lavora sui documentari di creazione dal 2000, Il suo film più importante, “Di madre in figlia” (2008), è stato l'unico documentario italiano selezionato al Toronto International Film Festival 2008. Zambelli fa parte della generazione di filmmakers che ha costruito la sua poetica sulla specificità della ripresa digitale: la sua camera arriva dove una troupè tradizionale farebbe fatica a lavorare, privilegio tecnico che gli permette di avvicinarsi in maniera intima ai soggetti dei suoi film. Filmografia Andrea L'uomo che corre (2012, 52', documentary) 1 premio al Saratov Film Festival of Moscow 2012, miglior fotografia al Festival del cinema di sport a Palermo. Milongueros (2011, 49’, Documentary) BERGAMO FILM MEETING 2012 (BERGAMO, ITALIA)
ROME INDEPENDENT FILM FESTIVAL 2012 (ROMA, ITALIA)
SARDINIA ETHNOGRAPHIC FILM FESTIVAL 2012 (NUORO, ITALIA)
PROVIDENCE LATIN AMERICA FILM FESTIVAL 2012 (PROVIDENCE, RI, USA)
VIA EMILIA DOC FEST 2012 (BOLOGNA, ITALIA)
INTIMATE LENS ETHNOGRAPHIC FILM FESTIVAL 2012 (CASERTA, ITALIA) Tanguero (2011, 78’, feature movie (Cinematographer)) FESTIVAL DEL CINEMA D'AUTORE DI CARBOGNANO (VT, ITALIA) 2011
PETALUMA INTERNATIONAL FILM FESTIVAL 2011 (PETALUMA, CA, USA)
MINNEAPOLIS ST. PAUL INTERNATIONAL FILM FESTIVAL 2012 (MINNEAPOLIS, MN, USA) Tekno -Il respiro del mostro (2010, 72', Documentary, presentato al ViaEmiliaDocFest) From Mother to Daughter (orig. title “Di madre in figlia”, 2008, 82’) Toronto International Film Festival 2008 / Torino Film Festival 2008 – section “Lo Stato delle Cose” - Premio “Maurizio Collino” / Piemonte Movie 2009 / Bergamo Film Meeting 2009 / Terra di Cinema Tremblay-en-France 2009 / Uruguay International Film Festival 2009 – section “Focus Italia” / Kansas City Filmakers Jubilee 2009 / Filmfest Munchen 2009 / Villerupt Italian Film Festival – Special Event / 29th Amiens International Film Festival 2009 / Women’s World Film Festival Germany – official selection / Rencontres du Cinema Italien de Toulouse 2009 / rassegna “Histoires d’It: le nouveau documentaire italien” (Institut Culturel Italien de Paris) / Mantova Film Fest 2009 – 1st prize “Luoghi e storie per il cinema” Mercancìa (2006, 23' documentary) Festival Fiaticorti 2006 – 1st prize section “dossier” / CortoImolaFestival 2006 – 1st prize section “documentari” / Tekfestival 2007 – 2nd prize section “AAMOD” / Festival Cinemambiente 2007 – 2nd prize section “documentario italiano” Nightshot (2005, 40' – videoclip) MisuraXmisura (2004, 50' – backstage) Identità (2003, 57' documentary) 052 (2002, 9' short) Cortopotere 2003 – 1st prize section “Comunicare e informare” Deheishe refugees camp (2002, 29' documentary) Cortopotere 2002 – 1st prize / Tonicorti 2002 – 1st prize Spaceman (2001, Videoclip Verdena, premiato come miglior videoclip di ricerca al Festival delle etichette indipendenti italiane) Farebbero tutti silenzio (2001, 28' documentary) Genova film festival 2002 – 2nd prize

21 Luglio 2013

Iniziativa aperta

  • 27 Settembre 2013

    OverMob srl

    200,00 €

    Sponsor
  • 19 Settembre 2013

    Fondazione Credito Bergamasco

    100,00 €

    Sponsor
  • 10 Dicembre 2013

    Donazione Anonima

    65,00 €

  • 07 Novembre 2013

    Donazione Anonima

    15,00 €

  • 31 Ottobre 2013

    Donazione Anonima

    30,00 €

  • 31 Ottobre 2013

    Donazione Anonima

    20,00 €

  • 31 Ottobre 2013

    Donazione Anonima

    15,00 €

  • 31 Ottobre 2013

    Donazione Anonima

    10,00 €

  • 31 Ottobre 2013

    Donazione Anonima

    15,00 €

  • 31 Ottobre 2013

    Donazione Anonima

    10,00 €

  • 31 Ottobre 2013

    Donazione Anonima

    15,00 €

  • 31 Ottobre 2013

    Donazione Anonima

    10,00 €

  • 31 Ottobre 2013

    Donazione Anonima

    15,00 €

  • 31 Ottobre 2013

    Donazione Anonima

    10,00 €

  • 12 Ottobre 2013

    Donazione senza nominativo

    80,00 €

  • 08 Ottobre 2013

    Donazione Anonima

    50,00 €

  • 04 Ottobre 2013

    Donazione Anonima

    50,00 €

  • 27 Settembre 2013

    Donazione Anonima

    15,00 €

  • 23 Settembre 2013

    Donazione senza nominativo

    275,00 €

6 Commenti

%
Totale raccolto
  • 1.000 €Finanziato
  • 1.000 €Obiettivo
  • 17Sostenitori
Progetto Detraibile Questo progetto potrà essere finanziato con almeno 1.000 euro.

Iniziativa conclusa

Questo progetto ha raccolto il suo obiettivo di finanziamento.